logo

bannercard

 

 

 

 IL BRIGANTE  9 aprile 2013

 

“RUGGI D’ARAGONA”, NUOVA NOMINA.
 

Nomina del nuovo direttore generale del ‘Ruggi

d’Aragona’, la Cisl scende in campo.

Passamano e Antonacchio: “La partita va chiusa subito. Chiediamo responsabilità a Caldoro e Pasquino. Non ripetiamo l’esperienza passata per la costituzione dell’azienda ospedaliera universitaria”.

Nomina del nuovo direttore generale o commissario dell’azienda ospedaliera ‘Ruggi d’Aragona’, la Cisl Università di Salerno chiede celerità e responsabilità a tutti i protagonisti della vicenda per aver quanto prima un nuovo referente all’interno dell’organismo di via San Leonardo. “Come sindacato ci auguriamo che non si debba ripetere l’esperienza passata per la costituzione dell’azienda universitaria ospedaliera”, hanno affermato Pasquale Passamano, segretario generale della Cisl Università, e Pietro Antonacchio, segretario generale della Fp Cisl di Salerno.

“Al Governatore della Regione, Stefano Caldoro, chiediamo di fare bene e di fare presto. Non possiamo continuare ad aspettare e a ritrovarci, ogni giorno sui giornali, fiumi di inchiostro sul toto-nomina. Il territorio merita rispetto”. Passamano e Antonacchio poi chiedono anche un atto di responsabilità all’attuale rettore dell’Ateneo salernitano, Raimondo Pasquino: “Su di lui la Cisl salernitana non ha nessun dubbio. E’ una persona dall’alto profilo professionale e umano, ragion per cui non ravvisiamo alcun ostacolo sulla sua eventuale nomina a commissario o direttore generale del ‘Ruggi’”. Infine Passamano ribadisce: “Tuttavia pretendiamo chiarezza, perché Pasquino sarà rettore dell’Università degli Studi di Salerno fino al 31 ottobre prossimo e l’Ateneo non può permettersi di avere un responsabile part-time per i prossimi sette mesi. Per questo anche a lui chiediamo come Cisl sin da subito di avere le idee chiare e di farci capire cosa voglia fare da grande”. “L’Università è una grande realtà, con i suoi problemi e non può essere orfana del suo rettore in questo delicato momento storico. Non ci stiamo come Cisl ad essere protagonisti inermi di un altro calvario per decisioni che vanno prese tempestivamente per tutto il territorio”, hanno concluso Passamano e Antonacchio.

 

METROPOLIS  del  9 aprile 2013

 Commissario o direttore generale

 del Ruggi, la Cisl chiede di fare

presto nella nomina

 

Antonacchio e Passamano: “Pasquino il candidato? E’ persona dall’alto profilo umano e professionale”

 

Sulla nomina del nuovo direttore generale o commissario dell’azienda ospedaliera ‘Ruggi d’Aragona’, la Cisl Università di Salerno chiede celerità e responsabilità a tutti i protagonisti della vicenda per aver quanto prima un nuovo referente all’interno dell’organismo di via San Leonardo. Le notizie delle ultime settimane, infatti, fanno presagire all’inizio di un altro calvario di notizie e smentite che, ancora una volta, riguardano il futuro dell’unità ospedaliera di via S. Leonardo. “Come sindacato ci auguriamo

che non si debba ripetere l’esperienza passata per la costituzione dell’azienda universitaria ospedaliera”, hanno affermato Pasquale Passamano, segretario generale della Cisl Università, e Pietro Antonacchio, segretario generale della Fp Cisl di Salerno.“Al Governatore della Regione, Stefano Caldoro, chiediamo di fare bene e di fare presto. Non possiamo continuare ad aspettare e a ritrovarci, ogni giorno sui giornali, fiumi di inchiostro sul toto-nomina. Il territorio salernitano merita rispetto”. Passamano e Antonacchio poi chiedono anche un atto di responsabilità all’attuale rettore dell’Ateneo salernitano, Raimondo Pasquino: “Su di lui la Cisl salernitana non ha nessun dubbio. E’ una persona dall’alto profilo professionale e umano, ragion per cui non ravvisiamo alcun ostacolo sulla sua eventuale nomina a

commissario o direttore generale del ‘Ruggi’. Infine Passamano ribadisce: “Tuttavia pretendiamo

chiarezza, perché Pasquino sarà rettore dell’Università degli Studi di Salerno fino al 31 ottobre prossimo e l’Ateneo non può permettersi di avere un responsabile part-time per i prossimi sette mesi. Per questo anche a lui chiediamo come Cisl sin da subito di avere le idee chiare e di farci capire cosa voglia fare

da grande”. L’Università è una grande realtà, con i suoi problemi e non può essere orfana del suo rettore in questo delicato momento storico. Non ci stiamo come Cisl ad essere protagonisti inermi di un altro

calvario derivante alle decisioni che sono da prendersi in modo tempestivo, su tutto il territorio provinciale salernitano”.

 

LA CITTA’  del  9 aprile 2013

 

«Ruggi: subito la nomina del manager»

 

Invitano il presidente della Regione Stefano Caldoro e il rettore Raimondo Pasquino ad un atto di responsabilità, affinchè provvedano anominare in tempi rapidi il nuovo direttore generale dell’Azienda ospedaliera di via San Leonardo. L’appello porta la firma di Pietro Antonacchio e Pasquale Passamano della Cisl che incalzano: «Non ripetiamo l’esperienza passata per la costituzione dell’azienda ospedaliera universitaria». Il sindacato chiede «di fare bene e di fare presto», facendo leva in particolare su Pasquino, il cui nome era circolato come possibile manager del “Ruggi”: «Su di lui la Cisl salernitana non ha nessun dubbio. E’ una persona dall’alto profilo professionale eumano, ragion per cui non ravvisiamo alcun ostacolo sulla sua eventuale nomina a commissario o direttore generale del Ruggi». Anche se la sua eventuale designazione potrebbe creare scompiglio in ateneo: «L’Università è una grande realtà, con i suoi problemi e non può essere orfana del suo rettore in questo delicato momento storico».

 

 LACITTA’ ONLINE  del 9 aprile 2013

“Ruggi”, nomina nuovo direttore


La Cisl chiede velocità nella scelta

 

Passamano e Antonacchio: «Al presidente Caldoro chiediamo di fare bene e di fare presto. Non possiamo continuare ad aspettare. Il territorio merita rispetto»

 

Nomina del nuovo direttore generale o commissario dell’azienda ospedaliera “Ruggi d’Aragona”: la Cisl Università di Salerno chiede celerità e responsabilità a tutti i protagonisti della vicenda per aver quanto prima un nuovo referente all’interno dell’organismo di via San Leonardo. «Come sindacato ci auguriamo che non si debba ripetere l’esperienza passata per la costituzione dell’Azienda universitaria ospedaliera», hanno affermato Pasquale Passamano, segretario generale della Cisl Università, e Pietro Antonacchio (foto), segretario generale della Fp Cisl di Salerno. «Al governatore della Regione, Stefano Caldoro, chiediamo di fare bene e di fare presto. Non possiamo continuare ad aspettare e a ritrovarci, ogni giorno sui giornali, fiumi di inchiostro sul toto-nomina. Il territorio merita rispetto», hanno aggiunto. Passamano e Antonacchio chiedono, poi, anche un atto di responsabilità all’attuale rettore dell’Ateneo salernitano, Raimondo Pasquino: «Su di lui la Cisl salernitana non ha nessun dubbio. È una persona dall’alto profilo professionale e umano, ragion per cui non ravvisiamo alcun ostacolo sulla sua eventuale nomina a commissario o direttore generale del “Ruggi’”». Infine Passamano ribadisce: «Tuttavia pretendiamo chiarezza, perché Pasquino sarà rettore dell’Università degli Studi di Salerno fino al 31 ottobre prossimo e l’Ateneo non può permettersi di avere un responsabile part-time per i prossimi sette mesi. Per questo anche a lui chiediamo come Cisl sin da subito di avere le idee chiare e di farci capire cosa voglia fare da grande».

 

Iscrizione Newsletter

Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere le ultime news

Social Cisl FP

Cerca ....

ecm

Previdenza Complementare

lavoroit

Riforma P.A.

Lavoro Pubblico

Ritaglia e conserva

Facebook Cisl FP

Cisl Servizi Salerno

 

 

 

Cisl Salerno Sedi

 

STRUTTURE SUL TERRITORIO

banner-animato-tesseramento2015

 

tesseramento 2015

 

 

 

 ________________________________________________________________________________________________________________________________________________________